Archive for November 2010

La disinformazione ai tempi di Wikileaks

November 29, 2010

di: Giuseppe Sapienza

Ormai diffidenti nei confronti dei vecchi canali di disinformazione ecco che ce ne viene presentato uno nuovo a cui i dubbiosi esausti possono affidarsi con tutta la creduloneria accumulata e inespressa. Il nuovo e ultrapruriginoso buco della serratura nella stanza del potere dovrebbe essere Wikileaks. (more…)

Banca del cibo? No, cibo della banca

November 28, 2010

di Roberto Marrocchesi – 22 novembre 2010
Tratto da “Il Giornale del Ribelle”

Ogni volta che un qualche “vip” è visto mangiare un po’ di tofu, subito scrosciano gli applausi. Senz’altro si può affermare che le vecchie rockstar in cerca di mantener la linea o gli ex presidenti USA che hanno capito che c’è un nesso tra dieta e prevenzione dell’infarto, costituiscano un buon esempio da imitare, almeno che c’è chi ci tiene e ci pensa se non altro per sé (“We care”).

Al di là di queste belle notizie però, la situazione alimentare moderna mondiale è alquanto seria. Le vendite oggi dei cibi “Bio” in Europa ammontano solo al 2% dei consumi UE (26 paesi). In pratica, 21 M di € contro ad esempio 24 M di € in merendine confezionate. La realtà è ben altra cosa, ed è che la grande industria alimentare è la causa numero uno dello squilibrio alimentare, in pratica della fame, nel mondo odierno. Vediamo ora come il capitalismo finanziario dei disastri tragga vantaggio solo per il denaro in se’ dalla produzione di alimenti scadenti, purché altamente industrializzati. (more…)

Da una crisi all’altra, avanza la dittatura invisibile

November 27, 2010

di Marcello Foa – 26/11/2010

Continuo ad ascoltare alla radio commenti strampalati da parte di economisti e di giornalisti. Uno dei più ricorrenti é quello secondo cui gli irlandesi se la sono cercata. Davvero? (more…)

La finanza sta divorando ciò che rimane del nostro pianeta

November 26, 2010

di: Massimo Fini

pubblicato sul Gazzettino il 12 novembre 2010

La Cina sta superando gli Stati Uniti come prima potenza economica del mondo. Ad essere cinesi ci sarebbe da star contenti. Invece proprio i cinesi saranno i più fregati. Dopo aver pagato gli enormi prezzi del “take off” industriale, e offerto a questo Moloch i consueti sacrifici umani (nella Cina attuale il suicidio è la prima causa di morte fra i giovani e la terza fra gli adulti) si troveranno a primeggiare proprio quando quel modello di sviluppo economico, liberista e globale, cui hanno aderito di recente starà andando in frantumi. Saranno arrivati troppo tardi. (more…)

CIA=Agenzia Importazione Cocaina

November 25, 2010

L’aumento della droga negli USA e nell’ UE, il narcotraffico a livello mondiale, vanno di pari passo con l’espansione imperiale militari in tutto il mondo. La “lotta alla droga” è una farsa …

Articolo originale: Kaos en la Red

Fonte: www.vocidellastrada.com

Il giornale Mercury News di San Josè California, ha rivelato che agenti della CIA hanno venduto centinaia di tonnellate di cocaina negli USA durante gli anni in cui si è tenuto il conflitto in Nicaragua, al fine di ottenere fondi, per i Contras (paramilitari creati dagli USA per impedire la rivoluzione sandinista). Il dossier spiega che i leader del Contras si sono incontrati con un agente della CIA per pianificare l’operazione. La droga era trasportata in aerei militari, verso aeroporti nel Texas.
La droga dapprima fu distribuita nei ghetti neri di Los Angeles California e da qui si diffuse in tutto il paese, all’inizio degli 80, il crack e la cocaina hanno devastato interi quartieri degli USA, distruggendo cervelli e la volontà di lottare, di protestare, la CIA allora fu chiamata agenzia d’importazione della cocaina. (more…)

In arrivo il governo dei banchieri?

November 19, 2010

DI ANDREW SPANNAUS
movisol.org
Fonte: www.comedonchisciotte.org
Dietro allo scontro politico italiano lo spettro della “cura greca” chiesta dalla finanza internazionale

Un’analisi attenta della politica e della storia ci deve sempre portare a guardare i processi sottostanti, e non solo gli eventi particolari. Seguendo questo metodo socratico diventa facile capire come il subbuglio creatosi tra i partiti italiani nel periodo recente ha poco a che fare con gli scandali di Berlusconi e Fini, o anche con le posizioni (molto mutevoli) adottate dai leader di partito da un giorno ad un altro. La realtà è che da molti mesi è in atto un processo inteso a sostituire il governo italiano con un esecutivo tecnico, con il compito di attuare “riforme” urgenti che sono ben più difficili da attuare quando i partiti devono rispondere direttamente ai propri elettori. (more…)

Modern art was CIA ‘weapon’

November 11, 2010

Revealed: how the spy agency used unwitting artists such as Pollock and de Kooning in a cultural Cold War

By Frances Stonor Saunders

Sunday, 22 October 1995

source: Indipendent

For decades in art circles it was either a rumour or a joke, but now it is confirmed as a fact. The Central Intelligence Agency used American modern art – including the works of such artists as Jackson Pollock, Robert Motherwell, Willem de Kooning and Mark Rothko – as a weapon in the Cold War. (more…)


%d bloggers like this: